Danilo Vignola ospite d’onore in estremo oriente

Il virtuoso lucano si esibirà in concerto per ukulele solo in Cina.

Quando artisti come Danilo ti mandano un messaggio per dirti che andrà in Cina all’ukulele festival ti fa comprendere quanta stima ci sia tra noi. Per me non è una sorpresa che questo splendido musicista d’ukulele sia arrivato ovunque portando innovazione e freschezza. Quando qualche anno fa mi era stato chiesto d’ascoltare l’album di Danilo e la sua band, avevo capito subito che Danilo Vignola avesse una vena artistica formidabile.
È previsto quindi a fine settimana di ottobre 2017 che all’Aquila Ukulele Festival in Cina, la partecipazione dell’ukulelista già campione mondiale nel 2010. Canton City con i suoi 13 milioni di abitanti, situata sulla costa meridionale dello stato, capoluogo di Guangdon, ospiterà i più grandi virtuosi a livello mondiale dell’ukulele che suoneranno nella Guangzhou Dinasty plaza and square, la prestigiosa piazza nel cuore della mega città.
Il festival è finanziato dall’Aquila Strings, leader mondiale per la produzione di corde armoniche per ukulele e non solo. La premiata società ha invitato ad esibirsi fra i big internazionali il lucano Danilo Vignola, artista insignito dagli Stati Uniti quale miglior suonatore di ukulele elettrico al mondo.
Non vedo l’ora di confrontarmi con i grandi mastri dell’estremo oriente e la ricca imprenditoria di settore” afferma Danilo Vignola. “Sto studiando da oltre un mese un repertorio più intimo, melodico basato su alcune mie composizioni e brani celebri, con un finale di pura sperimentazione, il tutto con un semplice bagaglio a mano”.
L’artista lucano, infatti, rappresenta ad oggi uno dei massimi sperimentatori dello strumento, in grado di proiettare la tradizione del mediterraneo nelle avanguardie più lontane ed inusuali con strumenti non convenzionali. Uno stile personale che nel corso degli anni è diventato oggetto di studio per la singolare unicità del fenomeno artistico e creativo contrapposta all’influenza classica dell’approccio compositivo.
La Cina rappresenta, ad oggi, il più grande mercato al mondo nel settore musicale dalle molteplici opportunità di business. Il Music China, la grande macchina organizzativa all’interno del quale ci sarà il festival a partire dal 27 ottobre per tutto il week end, ha registrato la scorsa edizione ben oltre 90.000 visitatori provenienti da 86 paesi diversi. Giunto alla sua 16a edizione, questo 2017 il Music China oltre a laboratori didattici (in cui sarà coinvolto anche Danilo Vignola), forum industriali, offre spettacoli di musica viva da tutto il mondo con i maggiori interpreti dell’innovazione. Il marketing legato al mondo dell’ukulele ed altri strumenti minori tende a superare, stando alle statistiche attuali, i classici strumenti convenzionali. Sta nascendo una nuova categoria di artisti, un business legato più alla comunicazione immediata di una musica in totale rottura con il passato, lontana anni luce dalla vecchia discografia che arranca attraverso i soliti classici. Lungimiranza, cultura unita alla tecnica, al talento ed alla creatività del poliedrico artista Danilo Vignola, fa sì che, ancora una volta, grazie al suo contributo, la Basilicata possa essere protagonista nel mondo con la musica e i suoi talenti. L’autentica dimostrazione che anche dalla provincia del sud Italia è possibile re-inventarsi, farsi leader nel proprio settore per lasciare un segno, portare una testimonianza di rilievo nel mondo. Fra i migliori con la propria firma.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: